Login

Registrati

Dopo aver creato l’account, potrai personalizzare il tuo profilo e gestire le prenotazioni dei tuoi tour.
Nome utente*
Password*
Conferma password*
Nome*
Cognome*
Email*
Telefono*
Paese*
* Creando un account confermi di aver preso visione e aver accettato i Termini di Servizio e la Privacy Policy di questo sito.

Sei già membro?

Login

Login

Registrati

Dopo aver creato l’account, potrai personalizzare il tuo profilo e gestire le prenotazioni dei tuoi tour.
Nome utente*
Password*
Conferma password*
Nome*
Cognome*
Email*
Telefono*
Paese*
* Creando un account confermi di aver preso visione e aver accettato i Termini di Servizio e la Privacy Policy di questo sito.

Sei già membro?

Login

Guida tattica ai target dei manga: gli ecchi!

La nostra guida ai target di manga ed anime torna per gli ultimi due appuntamenti: oggi si parla di… Ecchi!

Negli appuntamenti precedenti abbiamo parlato dei cinque target principali della produzione manga ed anime giapponese. Kodomo, shonen, shojo, seinen e josei. Recuperate qui tutte le guide a riguardo!

È giunto ora il momento di entrare nel mondo degli adulti con gli approfondimenti conclusivi!

 

Cosa sono i manga Ecchi?

L’origine della parola Ecchi è ancora fonte di teorie. In complesso possiamo dire che, dal suo primo utilizzo nel 1952, è ormai diventata sinonimo di osceno. Spesso, al posto di questo termine particolare, si usa la parola ero, che ne caratterizza letteralmente l’appartenenza al genere erotico.

I manga ecchi sono quindi opere destinate ad un pubblico adulto che, a differenza del target Hentai, non presentano scene di sesso esplicite né la visione dei genitali. Essi hanno una trama in alcuni casi complessa e matura, ma anche demenziale e frivola, e sono caratterizzati da un asservimento completo al fanservice.

Altra connotazione fondamentale che distingue gli Ecchi dal target Hentai è quella di non essere un target vero e proprio. Al momento, infatti, non esistono pubblicazioni esclusive di manga Ecchi. Sebbene essi siano pubblicati per la maggior parte in riviste shonen e seinen, hanno attributi  talmente peculiari da evidenziarli fra qualsiasi altro target.

Le opere ecchi che ne hanno promosso l’ascesa!

Molto probabilmente in un prossimo futuro gli Ecchi avranno riviste antologiche completamente dedicate alle proprie pubblicazioni. Qualcosa di simile è successa nei primi anni 2000 con la separazione del target Josei dal Seinen, di cui all’epoca era considerato un sottogenere. Nel frattempo, fuori dal Giappone, le case editrici estere (Italia compresa) racchiudono queste opere in collane mirate esclusivamente per alcuni circuiti (spesso fumetterie).

Ecchi Harem

Il primo Ecchi pubblicato in Italia fu 100% Fragola mentre il più famoso resta sicuramente To Love Ru. Fra quelli con una trama un po’ più intricata c’è sicuramente Peep Hole. Infine, particolare successo hanno riscontrato High School DxD Highschool of the Dead.

La maggior parte di queste opere appartiene al sottogenere Harem, caratterizzato dalla presenza di un uomo protagonista e tante donne che lo corteggiano. Ma di questo ne parleremo più approfonditamente la prossima settimana!

 

Prossimo appuntamento?

La nostra guida ai target di manga ed anime si concluderà la prossima settimana con il target Hentai!

Se sei appassionato di manga, anime e Giappone è già attivo l’evento Facebook con tutte le informazioni sul nostro ViviComics Tokyo Nerd Tour 2020! Ne abbiamo approfondito le mete qui e qui, dacci un’occhiata!

Note sull’autore

Grandissimo appassionato di anime, manga e giochi da tavolo, nasce cresce e pasce in Puglia tra le prime edizioni di Dragon Ball e vecchi anime obliati anche dalle tv locali. Marvelliano sfegatato, Nintendaro DOC e boardgamer compulsivo, da anni tenta di condividere il suo sapere con gli amici ottenendo scarsi risultati.

Leave a Reply