Il sogno della fotografia: la storia di Sonia!

Da qualche mese ormai, questo spazio del venerdì è dedicato alle storie di coloro che stanno realizzando il proprio sogno. Questa volta, ospite del nostro appuntamento settimanale con le interviste al Comix & More, c’è una ragazza che sta ancora lavorando per realizzarlo!

Sonia De Leonardis è una giovanissima fotografa tarantina alle prese con il mondo del cosplay. Una storia diversa da quelle che di solito raccontiamo, la storia di chi si impegna per realizzare il proprio sogno!

Ciao Sonia, come hai cominciato a fare fotografia?

Ciao! Ho iniziato a fotografare da bambina, i miei soggetti all’inizio erano gli animali. Ogni due mesi circa andavo allo zoo e mi divertivo con la fotocamera.

Quando ti sei avvicinata al mondo del cosplay?

Nel 2016 ho iniziato ad andare alle fiere del fumetto, mi sono subito piaciute. Mi hanno colpito i cosplayer, soprattutto perché si divertivano molto vivendo la loro passione. Mi sono quindi detta che anch’io avrei fatto lo stesso, ed ho cominciato a fotografare cosplay!

Sei anche cosplayer?

Sono diventata una cosplayer nel tempo, un po’ spinta dagli altri. La principale attività che svolgo alle fiere resta comunque la fotografia!

Com’è il mondo del cosplay?

Molto colorato, molto divertente. Il mondo del cosplay mi ha ispirato e mi ha permesso anche di aprirmi molto agli altri. Da ragazzina ero la timidezza fatta persona! Grazie alle fiere ho iniziato a conoscere tante persone ed a farmi tanti amici.

Come si è evoluta la tua esperienza nella fotografia?

Ho da subito cercato di migliorarmi! Mi piaceva molto lo stile di alcune composizioni fotografiche con i cosplayer. Ho deciso quindi di cercarmi vari tutorial su YouTube e pian piano fare meglio! Guardando le mie prime foto si notano dei piccoli errori di taglio, poi negli anni si vedono decisamente i miglioramenti.

Lavorare nel mondo della fotografia è il tuo sogno?

Sto cercando di portare avanti la fotografia dal punto di vista lavorativo, anche se è molto difficile. Sicuramente non lascio altre porte chiuse, soprattutto per lavori da dipendente.

Quali pensi siano i punti positivi del lavoro in ambito fotografico?

I punti positivi di questo lavoro sono la creatività e la fantasia innanzitutto; ovviamente anche l’indipendenza nel decidere come svolgerlo. Ci vuole però anche tanta professionalità, imparare e migliorarsi sempre. E poi tanta gavetta per farsi conoscere!

Sogno Location

Com’è visto a Taranto il mondo della fotografia in relazione al cosplay?

A Taranto questo lavoro è considerato un hobby e non ho molte richieste. Però ci dedico tempo, prima delle fiere mi informo sul personaggio che il cosplayer porterà in fiera, mi studio le varie pose… Spero che il mio lavoro venga apprezzato! Ho anche aperto un account KoFi, in cui posso ricevere donazioni!

Hai altri interessi al di fuori di questo ambiente?

Ho anche altri interessi. A 14 anni ho scritto un libro, l’ho portato sempre avanti e poi, grazie ad Amazon sono riuscita a pubblicarlo! Una storia romantica, anche un po’ sdolcinata! Per informazioni, il libro anche una pagina Facebook. Ho portato avanti anche l’idea di un fotolibro e di cartoline personalizzate con le foto dei cosplayer!

Dove possiamo contattarti?

Il principale strumento che uso per farmi pubblicità è la mia pagina Facebook SD Photo! Venite a trovarmi!

 

Note sull’autore

Grandissimo appassionato di anime, manga e giochi da tavolo, nasce cresce e pasce in Puglia tra le prime edizioni di Dragon Ball e vecchi anime obliati anche dalle tv locali. Marvelliano sfegatato, Nintendaro DOC e boardgamer compulsivo, da anni tenta di condividere il suo sapere con gli amici ottenendo scarsi risultati.