Login

Registrati

Dopo aver creato l’account, potrai personalizzare il tuo profilo e gestire le prenotazioni dei tuoi tour.
Nome utente*
Password*
Conferma password*
Nome*
Cognome*
Email*
Telefono*
Paese*
* Creando un account confermi di aver preso visione e aver accettato i Termini di Servizio e la Privacy Policy di questo sito.

Sei già membro?

Login

Login

Registrati

Dopo aver creato l’account, potrai personalizzare il tuo profilo e gestire le prenotazioni dei tuoi tour.
Nome utente*
Password*
Conferma password*
Nome*
Cognome*
Email*
Telefono*
Paese*
* Creando un account confermi di aver preso visione e aver accettato i Termini di Servizio e la Privacy Policy di questo sito.

Sei già membro?

Login
 

ZooComix 2019: il nostro report finale!

Abbiamo passato lo scorso weekend nello spettacolare parco divertimenti Zoosafari Fasanolandia per lo ZooComix 2019!

Qualche settimana fa vi avevamo presentato il programma dell’evento grazie ad un’esclusiva intervista con gli organizzatori. Durante il weekend avete potuto seguire tutto in diretta sulla nostra pagina Instagram (se non l’avete fatto, trovate tutto fra le storie in evidenza)! Ora, per concludere, è giunto il momento delle considerazioni!

 

Tra giostre e Avengers!

Proprio come avevamo anticipato, la particolarità dello ZooComix 2019 era proprio il mash-up tra attrazioni e tutti i vari interessi nerd sparsi nel parco.

L’area vera e propria dedicata alle attività era comunque abbastanza concentrata nei pressi del Teatro Fantasy. Ciò ha consentito di raggiungere facilmente la zona giochi, quella videoludica, gli stand e la grande area palco.

Proprio in quest’area si è svolto un grande raduno sabato, seguito da una bella parata domenica, dei Real Avengers, che hanno posato per foto sia nei set a loro dedicati che semplicemente camminando tra i presenti.

Queste due caratteristiche peculiari dell’evento ne hanno garantito il successo tra le famiglie e i bambini, di solito non molto avvezzi alle convention nerd.

 

Quando un’ospite fa la differenza!

In primo piano c’è stata lei, la tanto attesa Himorta! Sempre disponibile per due chiacchiere o una foto con i fan, anche se fuori dall’orario previsto del meet & greet. Appuntamento che è stato preso d’assalto, neanche a dirlo, da un nutrito gruppo di persone di tutte le età!

La stessa Himorta è stata presentatrice della sfilata cosplay di sabato, insieme al cosplayer tarantino Stefano Zurlini, e della gara cosplay domenica con l’ausilio di Simone Simplicio.

Proprio lui è stato protagonista con il resto delle Stelle di Hokuto nella performance musicale di domenica sera. Il sabato dello ZooComix 2019 è invece stato riempito d’energia con i Cartoonbusters, anche loro protagonisti di set fotografici nell’ingresso del Teatro Fantasy con l’esposizione di scenografie dedicate appunto ai Ghostbusters.

Un plauso anche al gruppo delle QT3 che hanno animato il pre-show di sabato e nel pomeriggio di domenica hanno fatto ballare i presenti a suon di KPop!

 

ZooComix 2019 concluso, uno sguardo al futuro!

La prima edizione di questo particolare evento giunge al termine, rimpiangendo forse solo un’area comics più ricca di workshop ed ospiti, e magari un maggior accentramento della zona dedicata ai giochi di ruolo dal vivo, leggermente dislocata rispetto al resto.

Ci resteranno nel cuore i tanti cosplayer che sono stati presenti, con un livello davvero alto soprattutto domenica. I ragazzi di Puglia Brick e di Gaming Art Monopoli che hanno fatto giocare, nei loro rispettivi ambiti, grandi e piccini. Gli ospiti, le mascotte ed ovviamente gli animali del parco e le attrazioni, ed un’organizzazione da cui traspare davvero la passione per il proprio lavoro.

Non ci resta quindi che salutarci e passare al prossimo evento, il 2019 è appena cominciato!

 

Note sull’autore

Grandissimo appassionato di anime, manga e giochi da tavolo, nasce cresce e pasce in Puglia tra le prime edizioni di Dragon Ball e vecchi anime obliati anche dalle tv locali. Marvelliano sfegatato, Nintendaro DOC e boardgamer compulsivo, da anni tenta di condividere il suo sapere con gli amici ottenendo scarsi risultati.