Budapest tra walking tour e meraviglie!

Ci siamo lasciati, qualche giorno fa, con una bellissima esperienza dal MondoCon di Budapest. Di certo non potevamo tornare in Italia senza vivere una delle città più belle d’Europa!

Il giorno successivo alla fiera, lo scorso 6 Gennaio, l’abbiamo passato interamente nella capitale ungherese. Intenzionati a non perderci assolutamente nulla delle bellezze di Budapest, abbiamo optato per un modo particolare per fare il tour cittadino: un walking tour!

 

In walking tour a Pest!

Un walking tour, come da traduzione letterale, è un giro turistico della città da fare a piedi, o (per brevi tratti) con mezzi pubblici quali ad esempio i tram. Senza ombra di dubbio il miglior modo per scoprire la città, viverla, sentirla propria. Il tutto accompagnati da una guida locale che ne fa scoprire la storia e la cultura.

Questo tipo di tour è sicuramente il più richiesto dai ragazzi, che desiderano scoprire più che mai la destinazione del proprio viaggio. Ma, perché no, anche da coppie, famiglie…

Incontro Krisztina, la nostra guida, fuori da una delle stazioni centrali della metro a Pest. Ci addentriamo insieme nelle strade della città riscoprendone le origini ai tempi dei romani. Tra le cose che mi colpiscono di più, senza dubbio la storia del primo re ungherese, Santo Stefano, e la Basilica a lui dedicata.

 

Su al castello di Buda!

Dopo aver attraversato il Ponte delle Catene eccoci sulla riva opposta del Danubio, sovrastati dal castello. Imponente e ricco di cultura, immerge completamente nella storia ungherese riportandoti indietro nel tempo, nonostante le numerose ricostruzioni durante gli anni.

Il walking tour termina, dopo splendide ore di cammino, davanti alla Chiesa di Mattia.

 

Tra locali e monumenti, la sera di Budapest!

La stanchezza si fa sentire, quindi è ora di ristorarci. Il pranzo lo facciamo in uno dei locali tipici ungheresi, ai piedi della Collina del Castello.

Approfitto del pomeriggio per approfondire alcuni luoghi che mi hanno colpito durante il tour. Mi concedo innanzitutto una visita più dettagliata della cittadella di Buda. Tornando indietro verso Pest, mi fermo sulla parte pedonale del Ponte delle Catene per qualche scatto e per godermi la vista, nonostante il vento gelido del Danubio. Infine, mi godo gli interni della Basilica di Santo Stefano e mi fermo ancora in una pasticceria locale per provare lo strudel.

Budapest Notte

La sera a Budapest è fredda ma suggestiva. Sicuramente non può mancare la visita al Parlamento, una bellezza per i sensi. Dal piazzale del palazzo si possono inoltre ammirare i ponti e il castello di Buda completamente illuminati. E l’emozione è tanta!

Prima di tornare in albergo e ripartire per l’Italia, nella prima mattinata successiva, obbligatorio passeggiare nelle vie del centro, tra cui spicca senza dubbio la colorata Vaci Utca. E ci sarebbe ancora tanto da vedere… il quartiere ebraico, il mercato centrale, il giro turistico dei ponti, i Ruin Pub, il Terror Haza… ma sarà per il prossimo viaggio!

 

Prossima tappa?

Il nostro viaggio a Budapest per il MondoCon invernale 2019 è terminato, ma l’anno di ViviComics è appena cominciato. Continuate a seguirci! Tutte le storie sul MondoCon e Budapest sono disponibili sulla nostra pagina Instagram tra le storie in evidenza!

Note sull’autore

Grandissimo appassionato di anime, manga e giochi da tavolo, nasce cresce e pasce in Puglia tra le prime edizioni di Dragon Ball e vecchi anime obliati anche dalle tv locali. Marvelliano sfegatato, Nintendaro DOC e boardgamer compulsivo, da anni tenta di condividere il suo sapere con gli amici ottenendo scarsi risultati.