Nuvolette – La rivista di Pierluigi Rota sui fumettisti locali

Come promesso la scorsa settimana, il nostro ospite Pierluigi Rota è tornato per parlarci della sua rivista Nuvolette e degli altri suoi lavori su carta! Pierluigi è un editore dei primi anni 2000 che ha al suo attivo numerose pubblicazioni. La sua casa editrice, la Lilliput ha influenzato molto la realtà editoriale locale! Cos’altro ci aspetta? Continua il suo racconto, come sempre, dal Comix & More di Taranto.

Pierluigi, come nasce la sua rivista Nuvolette?

Il numero zero  di Nuvolette è uscito nel 2006. Nuvolette è una rivista nata per un motivo specifico. Nel corso degli anni mi sono reso conto che la maggioranza dei fumettisti che si rivolgevano alla mia casa editrice erano del nord Italia.

Nuvolette Ivo Pavone

Come mai nessun contatto dal sud?

Era quello che mi chiedevo anch’io. Decisi di mettermi sulle tracce dei fumettisti tarantini. All’epoca c’era Ivo Pavone, pioniere dei disegnatori di Taranto entrato nel mondo del fumetto grazie ad Hugo Pratt. Angelo TodaroAlessandro Vitti… erano davvero tanti!

Tutti professionisti molto conosciuti!

Professionisti che hanno lavorato e lavorano nel mondo del fumetto. Attualmente abbiamo gente del calibro di Emanuele Boccanfuso, Walter Trono e Pasquale Squaz Todisco.

Decisi quindi di creare una rivista in cui riunire e far conoscere questi talenti locali. Inizialmente ho voluto anche un premio dedicato a queste realtà!

Hai avuto difficoltà a portare avanti il progetto?

Il problema erano comunque le risorse economiche. Gli sponsor aiutavano fino ad un certo punto, poi dovevo andare avanti con le mie risorse personali.

Di cosa ti occupi adesso?

Dopo aver chiuso la casa editrice  ho iniziato a lavorare in biblioteca comunale. Mi occupo della catalogazione e all’inventario dei libri. Da quando ho cominciato, molte cose sono cambiate. Anche grazie al direttore, ci stiamo orientando sempre più sul fumetto.

Con quali mezzi riuscite a supportare tutto questo?

Un aiuto viene dalle donazioni che ci vengono fatte dalle persone. Ultimamente un insegnante ha regalato alla biblioteca la collezione privata di fumetti di suo figlio, morto in un incidente.

Come nasce Libertà?

Lo scorso anno abbiamo deciso, contestualmente al nostro lavoro con i fumetti, di ripubblicare una storia di Castelli e Toppi uscita sul Corriere dei Ragazzi. Da questo nasce Libertà, che è in pratica il bollettino interno della nostra bibliloteca, e parla anche di fumetti.

E con questo, ringraziamo davvero Pierluigi Rota per questa grande possibilità che ha dato a noi di ViviComics di poter entrare, anche solo per uno sguardo, nell’industria del fumetto. Vi invitiamo a seguirlo sul suo blog Nuvolette segnali di fumetto da Taranto, che trovate cliccando sul banner qui sotto!

Note sull’autore

Grandissimo appassionato di anime, manga e giochi da tavolo, nasce cresce e pasce in Puglia tra le prime edizioni di Dragon Ball e vecchi anime obliati anche dalle tv locali. Marvelliano sfegatato, Nintendaro DOC e boardgamer compulsivo, da anni tenta di condividere il suo sapere con gli amici ottenendo scarsi risultati.